Vita nel 2050

Con la scusa di un concorso di fumetto al quale volevamo partecipare solo come sceneggiatori siamo riusciti a coinvolgere Nicola Bonometto, fumettista veneto datosi alla macchia in Catalogna, nel progetto Vita nel 2050. Il concorso l’abbiamo perso, ma ci è rimasta tra le mani una mini-zine che è stata distribuita e raccolta avidamente durante un festival a Ferrara.
Vita nel 2050 racconta di quando, tra circa 38 anni, lo Stato sarà costretto a riconvertire i CPT in centri di accoglienza anziani senza pensione, ormai troppo vecchi per lavorare ma incapaci di sostentarsi autonomamente. L’Italia del 2050 è un Paese triste e senza futuro, nel quale la popolazione è solamente invecchiata e non si è rinnovata, mai, soprattutto per le condizioni incerte dei giovani di una volta. In questo panorama, è notizia di tutti i telegiornali la nascita del Primo Bambino sul suolo italiano dopo una pausa di una quarantina di anni.


Crediti:
Disegni: Nicola Bonometto (Topastro comics)

01